Verde Cuore

Informazione e sensibilizzazione dei temi del vivere secondo un'etica cruelty free, bio, ecosostenibile, sana e salutare.

Le bacche di acai: proprietà, benefici e controindicazioni

1 Commento

La bacca di acai è il frutto di una palma che cresce nella foresta pluviale del Brasile. Assomiglia ad un piccolo acino d’uva di colorazione blu-violaceo.
In Italia in commercio si può trovare liofilizzato, o sotto forma di capsule e compresse.

Cento grammi di frutto secco, in polvere, contengono circa 534 calorie, composte da:

52g di carboidrati costituiti soprattutto da fibre
8g di proteine
32g di grassi, essenzialmente insaturi

Le bacche di acai sono inoltre ricche di vitamina A e C, calcio, ferro, acido aspartico, glutammico e vanillico, ferulico e altri polifenoli e fitosteroli.

Proprietà:
Vitamine, sali minerali e soprattutto i numerosi polifenoli presenti nella polpa e quindi anche nel liofilizzato delle bacche di acai, conferiscono al frutto notevoli proprietà benefiche: energizzanti utili per gli sportivi, e purificanti che lo rendono efficace nelle diete depurative. Inoltre, la vitamina C conferisce alle bacche d’acai, un potere antinfiammatorio e le antocianine, polifenoli ampiamente rappresentati nella polpa e nelle buccia e quindi anche nella polvere, svolgono un’azione protettiva contro la fragilità dei capillari e contro la formazione dei radicali liberi. Infine,i grassi insaturi omega 3 e 6, contenuti nelle bacche aiutano ad abbassare il colesterolo nel sangue.

I benefici per la salute:
I distretti tissutali che meglio beneficiano delle bacche di acai sono i muscoli. Durante un esercizio fisico la fosforilazione ossidativa, ossia il processo di respirazione di ogni singola cellula, è molto accelerato.
Alla stessa velocità si ha la produzione di radicali liberi, soprattutto dell’ossigeno, accoppiata inevitabilmente al processo di respirazione cellulare. La grande quantità di polifenoli, antiossidanti, presenti nelle bacche di acai, inattiva le specie radicaliche prevenendo i danni ai tessuti che ne potrebbero scaturire.
In accoppiamento con un detergente per il colon, come può essere un detergente a base di erbe, per una procedura di pulizia intestinale. Questa combinazione viene fatta allo scopo di purificarsi dalle tossine e migliorare la funzionalità dell’apparato digerente.
Aiutano a dimagrire, infatti essendo un frutto ricco di fibre aumenta il senso di sazietà modulando il rilascio di zuccheri nel sangue. Inoltre, possedendo anche un buon quantitativo di amminoacidi essenziali, accelera il metabolismo e il dimagrimento ne risulta facilitato.

Il modo più sano e sicuramente profiquo, per utilizzare questo particolare frutto è inserirlo in una dieta ipocalorica, equilibrata, che non faccia mancare nulla all’organismo, associata ad una regolare attività fisica. Così utilizzate le bacche di acai hanno la valenza di integratori alimentari di antiossidanti e il loro consumo può essere combinato a qualsiasi regime dietetico equilibrato facendo raggiungere risultati davvero tangibili quando si mira ad ottenere una buona forma fisica.

Proprietà cosmetiche:
grazie all’alta concentrazione di antociani, le creme contenenti le bacche di acai contribuiscono a ritardare i segni dell’invecchiamento sul viso e migliorano la microcircolazione sottocutanea che, soprattutto a livello delle gambe è di fondamentale importanza per contrastare l’insorgenza della cellulite. Proprio contro gli inestetismi della cellulite, si può optare per l’ efficacia dell’olio per massaggi a base di bacche di acai.

Controindicazioni:
come per altri tipi di frutta anche per le bacche di acai vale la stessa regola: non esagerare. Si, perchè l’elevato contenuto di fibre può avere effetti deleteri a livello intestinale causando meteorismo e diarrea. Inoltre, per l’elevato contenuto di fitochimici va usato con cautela dai soggetti allergici che potrebbero manifestare reazioni cutanee o delle vie respiratorie.
Non esistono studi scientifici che escludono possibili effetti negativi delle bacche di acai durante la gestazione come nel periodo dell’allattamento, per cui è meglio evitarne l’utilizzo in tali periodi.

Dove si trovano:
essendo un frutto esotico, in commercio si trovano, raramente e nei più forniti negozi biologici, il succo, o la polpa congelata. Più spesso, invece, troviamo la polvere, ossia il frutto liofilizzato o le capsule o ancora preparati per infusione di foglie di tè o altre erbe e bacche di acai. Tutti prodotti che troviamo soprattutto in erboristeria, talvolta in farmacia oppure on line.

Conclusioni:
ricco di antiossidanti, naturale, quello delle bacche di acai è sicuramente un frutto esotico dalle straordinarie proprietà.
Lo dimostra anche il fatto che in USA la bevanda energizzante a base si acai è diventata un must per gli sportivi.
Come al solito é stato enfatizzato troppo l’utilizzo di questo frutto che sicuramente possiede notevoli proprietà benefiche ma che non é miracoloso come i media e leggi di mercato vogliono farci credere.

Fonte: http://bit.ly/15tE95M

20130605-135655.jpg

Annunci

One thought on “Le bacche di acai: proprietà, benefici e controindicazioni

  1. Adoro il frutto di Acai per il suo alto contenuto di fibre che mi danno sazietà, in particolare quando faccio sport.
    Preferisco consumarlo in polpa di frutta surgelata perchè particolarmente adatto da consumare con frullati o insieme a cereali o altri tipi di frutta tropicale.
    Spesso l’acquisto su internet, perchè mi è più facile repererlo.
    Ciao grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...