Verde Cuore

Informazione e sensibilizzazione dei temi del vivere secondo un'etica cruelty free, bio, ecosostenibile, sana e salutare.


Lascia un commento

Ricetta vegetariana: fiori di zucca ripieni con ricotta e zucchine

20130924-222714.jpg

Ingredienti:
– 15 fiori di zucca
– 200 gr ricotta di soia/latte
– 2 zucchine
– 1 cipollotto
– 1 cucchiaio lievito alimentare in scaglie/parmigiano
– 1 uovo
– olio evo qb
– sale e pepe qb
– pan grattato qb

Procedimento:
Innanzitutto togliere il pistillo ai fiori di zucca, lavarli e asciugarli con cura (sono molto delicati quindi meglio tamponarli con un po’ di carta assorbente).
Tagliare sottilmente la cipolla e le zucchine a rondelline quindi soffriggete con poco olio eventualmente aggiungete un goccio d’acqua lercompletare bene la cottura. Aggiustate di sale e pepe e lasciate raffreddare.
Frullate il composto insieme alla ricotta, l’uovo e il lievito in scaglie o parmigiano, se non risulta abbastanza denso aggiungete un po’ di pan grattato.
A questo punto con l’aiuto di un cucchiaino prelevate un po’ di composto e con delicatezza riempite i fiori di zucca.
Disponeteli su una taglia leggermente oliata, versateci un poco di olio a filo ed infornate a 180 gradi per circa 20 min. Buon appetito!


Lascia un commento

Stop Vivisection!

Grazie all’iniziativa popolare, con un milione di firme i cittadini europei possono partecipare in prima persona all’attività legislativa dell’Unione Europea.
STOP VIVISECTION dà la possibilità ai cittadini di esprimere il proprio NO alla sperimentazione animale e di richiedere con forza all’Unione Europea un percorso scientificamente avanzato, a tutela degli esseri umani e dei diritti degli animali.

Il primo novembre scade la raccolta firme, siamo arrivati a quota 645.000, firma anche tu su:

http://www.stopvivisection.eu/it

20130920-121942.jpg


Lascia un commento

Ricetta: Spaghetti integrali con pere e noci

20130919-161635.jpg

Ingredienti:
320 grammi di spaghetti integrali
quattro piccole pere
50 grammi di gherigli di noce
quattro cucchiai di ricotta
mezzo bicchiere di vino bianco
una tazza di brodo vegetale
una cipolla rossa di Tropea
un peperoncino
qualche rametto di origano fresco (o secco)
olio evo
sale marino integrale

Sbucciate le pere e tagliatele a fettine. Mettetele in una piccola pentola, coperte dal vino bianco e dal brodo vegetale. Fatele bollire per dieci minuti. Scolatele e conservate il liquido di cottura. In una padella fate indorare in un po’ d’olio la cipolla affettata e poi unite le noci precedentemente tritate. Saltatele per qualche minuto e poi aggiungete le pere, il liquido messo da parte e la ricotta. Amalgamate il tutto, aggiungete l’origano e poi spegnete. Fate saltate gli spaghetti nella padella, unite del peperoncino spezzettato e servite.

Fonte: ricettealverde – http://bit.ly/156DYkE


1 Commento

Iniziativa internazionale “Settimana Vegetariana Mondiale”

Dall’1 al 7 ottobre, tanti modi per partecipare, in gruppo o come singoli.
Ogni anno viene organizzata a livello internazionale dall’1 al 7 ottobre la Settimana Vegetariana Mondiale, con lo scopo di informare le persone sulla scelta di escludere ogni ingrediente di origine animale dalla nostra alimentazione e da tutto il resto della nostra vita.
Il sito ufficiale della Vegetarian Week è http://www.VegetarianWeek.org: lì si possono vedere i vari eventi organizzati in varie parti del mondo, mentre qui in questa pagina sono elencate le iniziative proposte per l’Italia.
Ogni iniziativa in aggiunta a queste va benissimo: qualsiasi idea utile vi venga in mente per diffondere la scelta vegan, mettetela in atto, e se volete segnalatela al sito della Vegetarian Week sopra citato. In particolare, le associazioni che volessero aderire sono invitate a mandare una mail di adesione al sito della Vegetarian Week!
La raccomandazione importante è di intendere in questo caso la parola “Vegetariana” in senso di “Vegetariana stretta” e quindi organizzare le iniziative in modo che se ci sono assaggi di cibo questi siano 100% vegetali, perché le galline, i pulcini, le mucche e i vitelli, che muoiono per la produzione di uova e latte, vanno difesi come qualsiasi altro animale.
Fonte: AgireOra – http://bit.ly/1d42Cm4

20130918-194004.jpg


Lascia un commento

Frutta e Verdura di Stagione: Spesa di Settembre

See on Scoop.itCucina sana e naturale

FRUTTA

 

Lamponi

Dolci, succosi e dal colore rosso intenso i Lamponi fanno parte della famiglia delle rosacee. Grazie all’elevato contenuto di ferro, di antiossidanti, di acido ellagico, (che è un anti-cancerogeno) e di Vitamina C, i lamponi oltre ad essere molto nutrienti, sono dei perfetti alleati contro l’invecchiamento.

Pere

Dalla polpa succosa e spesso morbida o croccante questo frutto, ottimo ingrediente di innumerevoli ricette, è molto ricco di zuccheri, potassio, fibre, Vitamina C e B.

Uva

Dal sapore zuccherino, bianca o rossa, l’Uva è finalmente pronta per essere gustata. Dalle tante proprietà antiossidanti, questo dolcissimo frutto sottoforma di chicchi, sembra venirci in aiuto contro lo stress del rientro dalle vacanze , grazie al suo elevato contenuto di vitamine amiche del sonno come la vitamina B6, che aiuta a rilassare i nervi e combattere l’insonnia alla A e alla C, che migliorano la circolazione assicurando uno stato di benessere generale. E allora che aspettate a coglierne ed assaporarne un bel grappolo? Mi raccomando però l’importante è che sia rossa.

Per tutto il mese di Settembre possiamo ancora trovare

Mandorle e Pistacchi, prugne, melone, albicocche, pesche, more, fichi, fichi d’india, anguria, limoni e lime.

 

VERDURA

 

Fagioli

Dalle molteplici varietà (ne esistono più di 500), il Fagiolo, pianta della famiglia delle leguminose originaria dell’America centrale, fu importato in Europa, a seguito della scoperta dell’America. Ottimi per zuppe o minestre, i fagioli hanno un buon contenuto proteico, sono ricchi di fibre, e proprio per questo aiutano a mantenere ad un buon livello il peso corporeo, oltre ad essere una buona fonte di minerali, soprattutto calcio, fosforo, potassio, magnesio, ferro, zinco, rame, e di vitamine del gruppo B. Per una dieta alimentare sana e diversificata, sarebbe meglio metterli a tavola almeno una volta alla settimana.

Carote

Fonte per eccellenza di Vitamina A, necessaria per la salute in genere ma nello specifico per la pelle, la vista e la crescita, le Carote sono disponibili in tutti i periodi dell’anno, ma quelle di campo si raccolto per lo più alla fine della stagione estiva. Dal basso apporto calorico, sono perfette come spuntino per saziare la fame, oltretutto facilmente digeribili. Mangiate crude potranno mantenere tutte le principali proprietà nutritive.

E ancora nel vostro cesto delle verdure per questo mese potreste mettere:

rucola, rabarbaro, patate novelle, barbabietole, tarasacco, sedano, piselli, pomodori, cetrioli, lattuga, zucchine, melanzane, fagiolini, ravanell e peperoni.

Fonte: GreenMe – http://bit.ly/Og01J3

See on bit.ly


Lascia un commento

Vegburger con spinaci

See on Scoop.itAlimentazione e cucina veg, ricette e consigli pratici

Ingredienti:300 gr di bocconcini di soia disidratata500 gr di spinacisale q.bun po’ di tabasco se piaceolive nere e capperibrodo vegetalePer la reidratazione della soia con il brodo mi regolo ad occhio, dovesse risultare poco lo aggiungo poco per volta in base alla soia che devo cuocere. Bastano dieci minuti e si lascia raffreddare il composto. Si può reidratarla anche in acqua, io preferisco il brodo per dare più sapore. Nel mentre cuocio gli spinaci, non li bollo ma li metto in padella con poca acqua e ne aggiungo a poco a poco, condisco con sale ed un goccio di olio e lascio asciugare. Ah…dimenticavo, faccio bollire anche una patata, ho sperimentato ed è un buon legante per la soia, le prime volte il composto risultava sempre troppo poco compatto. Con la patata schiacciata va meglio.Quando la soia è totalmente fredda la scolo e vi unisco gli spinaci tagliati a pezzetti, il tabasco, olive nere, capperi e se piace cipolla schiacciata nel premiaglio. Do la solita forma di hamburger e li lascio cuocere in forno a 180° fino a quando non sono ben cotti ed asciutti. Molto buona anche questa nuova versione. Nel nostro caso per compattare un pò di più il composto abbiamo usato la patata.
See on ambientebio.it